• cassino@exodus.it
  • 0776.311788 - 327.5641545

L’Unità Mobile Giovani è un modello di intervento nell’ambito della riduzione dei danni connessi all’uso di sostanze stupefacenti e alcol promosso dal Dipartimento Salute Mentale e Patologie da Dipendenza della ASL di Frosinone. Punto fondamentale di questa modalità di lavoro è incontrare gli adolescenti e i giovani direttamente nei loro luoghi di ritrovo.

Su questo tema, nel territorio della provincia di Frosinone è attivo dal 2000 il progetto “Pegaso”, finanziato da Regione Lazio. La nostra cooperativa, insieme agli altri partner del progetto, lavora in stretta connessione con i Comuni e i servizi territoriali, al fine di costruire un sistema di intervento integrato in tema di giovani, di inclusione sociale e riduzione dei rischi connessi all’uso di sostanze stupefacenti e alcol.

Ad oggi “Pegaso”, opera in tutti i luoghi abitualmente frequentati dai giovani, muovendosi all’interno di contesti strutturati e non, proponendo azioni diversificate.

Le nostre attività

Nei luoghi e nelle occasioni di divertimento (come pub, discoteche, feste della birra, grandi eventi, rave) i nostri operatori lavorano in ottica di riduzione dei danni e dei rischi causati dal consumo di sostanze e alcolici attraverso:

  • attività informative specifiche e distribuzione di materiale informativo
  • utilizzo dell’etilometro finalizzato alla riduzione dei rischi
  • distribuzione di materiali di profilassi sanitaria (preservativi, eccetera)
  • erogazione di generi di conforto
  • informazione e accompagnamento ai servizi territoriali disponibili

Inoltre, la nostra equipe lavora anche in strada, in connessione con le amministrazioni comunali. La nostra equipe interviene nei luoghi considerati a rischio, come piazze e parchi, con azioni di osservazione, mappatura e riqualificazione del territorio e aggancio di giovani a rischio di esclusione sociale.

Infine, nelle scuole proponiamo azioni mirate a sostenere gli studenti a rischio di dispersione scolastica, giovani consumatori, pluriripetenti attraverso:

  • colloqui individuali di riorientamento e/o motivazione
  • gruppi educativi
  • consulenze specifiche a docenti e costruzione di interventi mirati

“Pegaso” opera su più fronti per affrontare il tema delle sostanze stupefacenti in tutta la sua complessità lavorando tanto sulla prevenzione, quanto sulla riduzione dei rischi.