Progetto educativo Scuola Calcio

Introduzione

Carissimi Genitori,
l’obiettivo principale della nostra Scuola Calcio è la formazione sportiva globale dell’allievo/a attraverso un percorso per tappe e per capacità di apprendimento (categoria di età), dove la centralità è l’allievo stesso.

Ogni fascia di età o categoria avrà le sue peculiarità e i suoi obiettivi specifici (profili psico-motori differenti) che porteranno alla fine del percorso di scuola calcio alla seconda tappa fondamentale che sarà la specializzazione sportiva che avverrà quando l' allievo avrà 13/14 anni (categoria “Giovanissimi”). La nostra Scuola, per tutta la durata del percorso, perseguirà il solo obiettivo di formare il calciatore e non, diversamente da come si potrebbe immaginare, a specializzare la squadra.

Oltre alla formazione tecnico-tattica (abilità calcistica) tipica del gioco del calcio, particolare rilievo avrà la formazione educativa-sociale dell’allievo, che questo sport (gioco con regole) richiede: rispetto delle norme, dei compagni e degli avversari.
L’allievo che sceglie di impegnarsi nello sport merita rispetto e stima da parte dei Genitori che debbono spronarlo ed incoraggiarlo nello svolgimento di tale attività, ma soprattutto capire, e far comprendere, che lo sport è prima di ogni cosa, divertimento e voglia di stare insieme, senza nutrire gelosie inutili o false ambizioni, che, il più delle volte sono di ostacolo e non di aiuto.

Molto spesso, un occhio neanche troppo attento, scopre che il vero protagonista delle partite e degli allenamenti, colui che è più carico di tensioni, che si è preparato meticolosamente e che poi si dispera se si sbaglia un’azione, è proprio il Genitore. L’allievo invece, scuote le spalle, cancella quasi subito l’errore o la sconfitta, e, in definitiva, l’unica cosa di cui veramente si rammarica è l'idea della predica che lo aspetta a casa.

Invitiamo quindi i genitori a:

  • Stimolare, incoraggiare la pratica sportiva;
  • Instaurare un giusto rapporto con gli altri genitori, per fare in modo che al bambino arrivino sempre segnali coerenti dagli adulti di riferimento;
  • Lasciare il bambino libero di esprimersi in allenamento ed in gara;
  • Evitare di esprimere giudizi sui suoi compagni o di fare paragoni con essi;
  • Aiutare il bambino in una corretta educazione sportiva: rispetto delle regole, degli impegni, delle priorità, degli orari, dei propri indumenti, dei compagni, dell’igiene personale;
  • Far sentire la presenza nei momenti di difficoltà, sdrammatizzare, incoraggiare, evidenziare gli aspetti positivi;
  • Avere un atteggiamento positivo ed equilibrato in rapporto al risultato, saper perdere è molto più difficile che saper vincere: nello sport come nella vita, non ci sono solo vittorie.

Indicazioni didattiche

Le finalità delle attività organizzate e proposte all’interno della nostra Scuola sono legate allo sviluppo armonico dell'allievo attraverso il giuoco del calcio.
Questo gioco permette di ampliare in modo naturale il patrimonio motorio dell’allievo, di favorire la conoscenza della propria corporeità di sviluppare e di perfezionare gli schemi di movimento.
Daremo più valore all’aspetto qualitativo individuale, evidenziando quegli allievi più dotati tecnicamente, senza naturalmente trascurare gli altri con un’attenzione particolare, anzi sollecitandoli ad un graduale miglioramento per portarli allo stesso livello tecnico.
Lo sviluppo motorio sarà perseguito in un ambiente sano dove le attività calcistiche costituiranno un mezzo efficace per la formazione globale dell’allievo rivendicando, quindi, la centralità dell’allievo stesso tenendo conto delle sue necessità, capacità e aspettative.

Centralità del bambino/ragazzo


Gli apprendimenti saranno il naturale risultato di attività tecnico-calcistiche svolte in una forma ludica che, sfruttando l’innata voglia di giocare del bambino, ne arricchirà il patrimonio motorio. Valorizzeremo il gioco come momento educativo, di apprendimento, di socializzazione e di integrazione, cercando di rendere l’ambiente attraente perché emozionalmente significativo. Svilupperemo e miglioreremo il rispetto delle regole attraverso la formazione all’agonismo sano, promuovendo l’intercultura ed il rispetto dell’altro e combatteremo il fenomeno del bullismo nel gruppo.

Regolamento

L' Allievo ed i Genitori, sono invitati a prendere nota delle norme di seguito indicate con l’intento di far svolgere l’attività sportiva in modo serio e corretto. Sottoscrivendo l’iscrizione alla nostra Scuola Calcio dichiarano di accettarle nella loro completezza.

Tesseramento

Con il tesseramento ogni Allievo verrà assicurato come previsto dai regolamenti federali.

Norme comportamentali

L’Allievo dovrà mantenere sempre comportamenti ed atteggiamenti corretti, leali e sportivi sia all’interno del centro sportivo che all’esterno, e comunque ogni qual volta rappresenti la società o ne vesta la divisa. Lo stesso comportamento dovrà essere tenuto dai Genitori e Familiari dell’Allievo, in particolar modo nei momenti in cui assisteranno a gare o manifestazioni sportive in cui sarà impegnato l' Allievo;

I Genitori che avessero quesiti riguardanti il proprio figlio, potranno chiedere direttamente al Responsabile della Scuola Calcio tutti i sabato pomeriggio dopo il termine dell’allenamento.
Non sono ammesse interferenze, più o meno esplicite, da parte dei genitori e/o familiari dell'Allievo sul lavoro tecnico-sportivo dei vari allenatori.
Altresì per qualsiasi chiarimento e/o delucidazione di natura organizzativa, amministrativa e personale sarà esclusivo referente il Responsabile della Scuola Calcio.
Nel corso della stagione saranno svolte riunioni periodiche con le famiglie dei singoli gruppi in cui saranno portati a conoscenza programmi ed andamento degli stessi con verifiche e confronti.

Abbigliamento

L’Allievo dovrà indossare il kit sportivo completo.
Il materiale deve essere sempre pulito ed in ordine sia durante gli allenamenti che nelle partite Amichevoli e Ufficiali. Il Kway deve essere sempre portato in borsa, per essere indossato in ragione delle condizioni atmosferiche.
Non sarà consentito svolgere gli allenamenti a chiunque non indossi la divisa completa in ogni parte. L’unico luogo deputato al cambio degli indumenti è lo spogliatoio, quindi solo in esso verrà consentita tale pratica, ed è opportuno per l’Allievo effettuare la doccia dopo gli allenamenti e/o partite con il proprio gruppo.
Negli spogliatoi non è consentito lasciare oggetti di valore e/o personali, questa Società declina ogni tipo di responsabilità per qualsiasi mancanza.
Per motivi igienici e per motivi psico-comportamentali non è consentito l' ingresso nei spogliatoi ai genitori; verrà fatta una eccezione per l' Allievo particolarmente piccolo e/o nei primissimi anni di scuola calcio.
Per la propria incolumità e di quella degli altri Allievi, non sarà consentito indossare anelli, orologi, orecchini, piercing ecc. sia in allenamento che in gara.

Programmi e orari

Tutti gli orari di allenamento si intendono di entrata ed uscita dal campo di gioco, quindi l’Allievo dovrà arrivare prima per potersi cambiare insieme ai compagni.
Ogni Allievo è invitato a comunicare in anticipo l’eventuale assenza all’allenamento.
Se un Allievo sarà assente per due allenamenti consecutivi per malattia, al rientro dovrà presentare una autocertificazione che ne attesti la guarigione; per assenze prolungate derivanti da motivi familiari i genitori ne daranno comunicazione al Responsabile della Scuola Calcio al rientro agli allenamenti.


Responsabile della Scuola Calcio: Felice Maccaro

 

 

 

logo add

Photogallery Scuola Calcio

Donazione on line

Un ringraziamento davvero speciale a...

Slider