Redazione

Redazione

Mercoledì, 29 Agosto 2018 10:02

Corso di Volley

Mercoledì, 29 Agosto 2018 09:34

Scuola Calcio 3° anno

Martedì, 28 Agosto 2018 08:22

Le proposte di Exodus per l'autunno

Richiesta informazioni per attività invernali

Vorrei avere maggiori informazioni in merito alle seguenti attività:

Lunedì, 27 Agosto 2018 21:31

Festa di fine Campus

Sono stati tre mesi ricchi di gioia, di emozioni, di sorprese, di musica, di sport, di giochi e di avventure. Vogliamo fare festa insieme a voi, insieme ai bambini e alle famiglie per salutare questa estate che ci ha dato tanto e che vorremmo non finisse mai! Per questo vi aspettiamo alla Festa di fine Campus che durerà ben 3 giorni con spettacoli, pizza e panini da gustare all'aperto ma soprattutto con le canzoni del campus da cantare insieme ai bambini che ancora una volta saranno protagonisti.


Osserva la musica, Ascolta la danza - mercoledì 5 settembre ore 20.30

Il Gruppo Nuove Direzioni presenta lo spettacolo "Osserva la musica, ascolta la danza". In collaborazione con la Compagnia Attori per caso e ASD Gymniche. Con la partecipazione delle ballerine professioniste Simona Di Nardo e Mara Capirci.


Tammurriata Mea - giovedì 6 settembre ore 20.30

Tammurriata Mea nasce dalla passione per le canzoni napoletane: un mondo pieno di vita, ritmo e melodia in cui sei amici musicisti provenienti da diverse esperienze musicali, che si ritrovano a Sant’Elia Fiumerapido (FR), hanno deciso di tuffarsi all’inizio del 2018, per dare corpo finalmente, tutti insieme, a tantissime idee stratificate negli anni.

Coniugare queste melodie scolpite nella pietra da oltre cent'anni con ritmi e stili moderni lasciandoli fluire con la massima libertà creativa è la linea guida.
Nasce così una selezione di brani in continua evoluzione, che vanno dai più tradizionali di fine Ottocento, fino a quelli più recenti di autori come Gragnaniello, passando per l'immancabile Carosone, interpretati con arrangiamenti, ora trascinanti e divertenti, ora struggenti.

La band, che ha esordito il 1° Maggio 2018 a Sant’Elia Fiumerapido in una piazza gremita di amici e amanti della buona musica, è formata da: Carla Mazzarella – voce soprano; Andrea Lanni – voce; Gianluca Lescarini – chitarra elettrica & voce; Mirko Valle – chitarra acustica; Toti Antonio Musto – basso; Elvis D'Amico - batteria


In viaggio con i bambini del campus - venerdì 7 settembre ore 17.30

I bambini salutano l'estate con un omaggio al "Piccolo Principe" e con "Le avventure di Ankio".


Stand gastronomici - tutte le sere

Tutte le sere sarà possibile cenare in Cascina durante gli spettacoli con panini, pizza e altre sorprese..

 

 

Giovedì, 23 Agosto 2018 12:20

Le Comunità Exodus

Brochure di tutte le Comunità di Exodus

Giovedì, 23 Agosto 2018 12:12

Exodus Cassino

Sede di Cassino

Domenica, 01 Gennaio 2012 11:52

Bilancio 2009-2011

Bilancio di missione 2009-2011

Giovedì, 23 Agosto 2018 11:31

Rapporto 2017

Rapporto 2017

Venerdì, 03 Agosto 2018 11:09

Campus sotto le stelle

Alle Famiglie dei bambini del Campus 

Cari Genitori,
per il secondo anno consecutivo abbiamo il piacere di riproporre una delle notti più attese dai bambini che hanno frequentato il Campus estivo l’anno scorso: la notte sotto le stelle. Sono invitati a vivere questa esperienza avventurosa ed indimenticabile i bambini del Campus estivo che durante l'anno scolastico precedente hanno frequentato dalla seconda elementare alla terza media.

Gli obiettivi educativi di questa esperienza riguardano lo sviluppo di una propria autonomia, la capacità di stare insieme ed inventare giochi partendo da mezzi semplici, rafforzare il rapporto con il gruppo dei pari e con gli adulti-educatori, vivere ed esprimere emozioni nuove.


La notte è prevista per giovedì 23 agosto con il seguente programma:

Alle 17:00, i bambini partecipanti, vengono accolti dagli animatori per la sistemazione nelle tende;
Alle 17:30, tutti si ritrovano insieme agli animatori per un momento di presentazione della serata, condivisione delle regole e tutto quanto necessario per vivere l’esperienza serenamente;
Alle 18:00 saranno suddivisi in gruppi per cominciare i laboratori: alcuni prepareranno le scenette per la serata, altri le canzoni, altri ancora collaboreranno per la preparazione della cena, del fuoco bivacco e dei materiali per la veglia alle stelle;
Alle 19:30 è prevista la cena (primo, secondo e contorno);
Alle 21:30 è previsto il “Fuoco di bivacco”: una festa intorno al fuoco con canti, scenette, danze e tutto quanto necessario per passare un’oretta in allegria;
Alle 22:30 inizia la Veglia alle Stelle, durante il quale gli animatori aiuteranno i bambini ad individuare le principali costellazioni ed utilizzare alcuni strumenti realizzati;
Alle 23:30, dopo un breve momento di restituzione e ringraziamento per la giornata vissuta, si va a dormire;

- - - - - - - - - - - - - - - -

Alle 07:00 è prevista la sveglia,le operazioni di lavaggio mattutino e la sistemazione dei propri zaini;
Alle 07:45 una breve attività fisica;
Alle 08:00 colazione;
Alle 08:30 si conclude l’esperienza;


* i bambini frequentanti il campus nella settimana dal 20/08 al 24/08 alla chiusura dell’esperienza si uniscono al gruppo del campus mentre per gli altri (che hanno partecipato al campus in settimane precedenti) i genitori dovranno venirli a prendere alle 08:30.

I materiali che i bambini dovrebbero portare, sin dalla mattina, sono i seguenti:
Occorrente per la notte: cambio per il giorno seguente, asciugamano, federa, sacco a pelo (oppure un copriletto ripiegato a fodero), pigiama, spazzolino, ecc., Torcia elettrica, Felpa con cappuccio. Cellulari e tablet sono rigorosamente vietati!


Chi desidera aderire a questa iniziativa può compilare il modulo di iscrizione da ritirare in segreteria. Per la partecipazione è prevista una quota di 5 euro per un contributo spese.

Ovviamente lo staff del campus resta a disposizione durante tutto il periodo per eventuali necessità ma vi chiediamo di rispettare questo momento di autonomia dei bambini.

 

Domenica, 29 Luglio 2018 12:58

Sport Camp: per essere campioni nella vita

Sondaggio: quasi metà degli adolescenti non pratica nessuno sport

Ancora una festa dello sport utilizzato in chiave educativa nella Cascina di Exodus dove per cinque giorni centinaia di bambini e ragazzi hanno avuto la possibilità di avvicinarsi a tante discipline sportive affiancati da allenatori, educatori, studenti universitari.
Il progetto è nato proprio dai tirocinanti di Scienze motorie dell'Università di Cassino che durante le attività di tirocinio hanno scritto il progetto "Exodus Sport Camp", una serie di attività sportive realizzate con l'obiettivo di sensibilizzare le famiglie, le organizzazioni, le associazioni e le istituzioni sull’importanza di favorire lo sport come strumento di prevenzione del disagio, la presentazione organizzazioni e progetti che valorizzano lo sport e le attività sportive come contributo rilevante alla prevenzione dell’uso di droghe, la divulgazione di materiali informativi sul tema dello sport come prevenzione, il consolidamento della collaborazione tra Exodus e l'Università di Cassino - Scienze motorie per la diffusione di pratiche sportive contro il disagio, la promozione di stili di vita sani e l'approfondimento delle tecniche e delle metodologie finalizzate all'utilizzo dello sport in chiave preventiva.
Durante la settimana i partecipanti hanno potuto apprendere i fondamentali di alcune discipline sportive (calcio, volley, ginnastica, rugby, scherma, minigolf), hanno partecipato a tornei e anche a momenti di confronto sul valore educativo dello sport.
Fra i partecipanti è stato condotto anche un mini-sondaggio per testare il rapporto fra i ragazzi e la pratica sportiva, dal quale emerge che più del 40% dei ragazzi intervistati nella fascia d'età 8-14 anni non pratica alcuna attività sportiva, percentuale che supera il 50% nel caso delle ragazze. Troppo poco, secondo Daniele Masala, docente dell'Università di Cassino e Presidente del Comitato Italiano Sport contro Droga, che precisa: «Un adolescente, in questa fascia d’età, dovrebbe praticare almeno un‘ora al giorno di attività fisico-sportiva, che non significa necessariamente attività agonistica, ma può essere anche solo correre in un parco. Un esigenza connaturata alla specifica fase di sviluppo, ma che oggi diventa ancora più necessaria considerando sia lo stile di vita troppo sedentario dei nostri ragazzi, sia le abitudini alimentari spesso non corrette e sbilanciate in eccesso».
Il campione olimpionico ha accompagnato più volte gli studenti dell'Università in Cascina per seguire da vicino le attività di tirocinio e per portare la sua esperienza e le sue competenze.
Le giornate di sport hanno preso il via in occasione della Giornata mondiale di lotta alla droga che Exodus ha celebrato a Cassino proprio con una festa dello sport coinvolgendo giovani, famiglie, società sportive.
Secondo Luigi Maccaro, responsabile di Exodus a Cassino, la città di Cassino dovrebbe spendersi in un grande progetto educativo attraverso lo sport coinvolgendo scuole, associazioni e società sportive con un unico fine: «Bisogna costruire personalità sane e forti, aperte alla vita, protese verso traguardi positivi. Fra le molte attività formative possibili lo sport occupa un posto di primo piano, poiché può dare un aiuto validissimo nella costruzione di robuste ed equilibrate personalità giovanili rimuovendo quei fattori di vulnerabilità che ren­dono possibile la diffusione della droga».
Non ha fatto mancare il suo sostegno un'altra amica della Comunità Exodus di Cassino, la campionessa olimpionica di scherma Valentina Vezzali secondo cui «Si è trattato di una iniziativa eccellente. Il lavoro che fa Exodus sul territorio per la promozione dello sport fra i bambini ha un valore preventivo fortissimo ed io sarò sempre in prima fila per sostenerlo».
Il progetto è stato realizzato anche grazie ad un contributo della Regione Lazio.

Pagina 1 di 16

Donazione on line

Un ringraziamento davvero speciale a...

Slider