Siamo ormai prossimi alla ventiduesima edizione del meeting Mille giovani per la pace, evento di educazione alla pace promosso da Exodus con l'obiettivo di creare un'opportunità per i giovani di incontrarsi, confrontarsi, scoprire le diversità senza averne paura, condividere la speranza ed impegnarsi per un mondo migliore, far festa ed essere protagonisti.

Mille giovani per la pace è un luogo per coloro che cercano, che hanno voglia di scoprire cose nuove, che non si sentono già arrivati, che vogliono mettersi in discussione e che desiderano guardare il mondo con occhi nuovi.

Exodus è un luogo per coloro che sono disponibili ad uscire dai pregiudizi, dalla paura dell'altro, dell'ignoto. Per coloro che guardano il mondo con simpatia, con il desiderio di comprendere ciò che ancora non sappiamo, di fare domande, cercare risposte, lasciare che queste cambino il mondo interiore che fino ad oggi abbiamo costruito.

Un'occasione per guardare agli altri come amici, come donne e uomini che possono ampliare il nostro mondo, spostare un po' più in là le frontiere del nostro cuore e della nostra mente. Donne e uomini con i quali costruire un paese più grande, una città più umana, una terra dove tutti possano sentirsi uguali per diritti e dignità e al tempo stesso fieri delle proprie specificità e differenze.

Certo, ci vuole un po' di coraggio per riconoscere in chi vive al di là delle nostre frontiere (fisiche, mentali, ideologiche, religiose) non un nemico ma un compagno di strada con il quale ampliare gli orizzonti del nostro cammino. L'incontro serve anche per darsi coraggio.

E per comprendere che non possiamo bastare a noi stessi, ma abbiamo bisogno degli altri per colmare quella povertà (non solo materiale ma anche di entusiasmo, di idee, di sentimenti) che scopriamo in noi. E che gli altri hanno bisogno del nostro contributo, che siamo un po' responsabili del fatto che essi abbiano del necessario per vivere: il pane certo, ma anche la fiducia, l'amicizia, progetti per cui spendersi.

Per restare aggiornati sulle iniziative è possibile iscriversi alla newsletter (QUI) e/o seguire Exodus sui social networks: Facebook, Twitter, Youtube